Il divieto più doloroso

divieto+funerali+covid
Video Caption: What mixed equal parts
Video Duration: 01 : 36

 

Il divieto di celebrare i funerali è stata la norma più disumana e grottesca tra quelle adottate per contenere l’epidemia di Codiv-19. Non si è pensato di regolamentarli con regole rigide e restrittive, dall’obbligo delle mascherine al distanziamento interpersonale, no. Il divieto assoluto ha reso ancora più atroce il morire, da soli, senza rivedere nessuno dei propri cari, senza un saluto, uno sguardo, una preghiera, senza poter immaginare la fine del proprio corpo. Ha accresciuto il dolore dei familiari e degli amici, privati del diritto all’ultimo saluto, alla memoria di quello che il defunto è stato, alla speranza di sopravvivenza del legame stretto durante la comune storia terrena. Abbiamo visto camion militari carichi di bare dei defunti, una nuova versione dei carretti dei monatti del trecento, che trasportavano i morti di peste avvolti in un lenzuolo e gettati dalle finestre. Ci è stato risparmiato solo questo.

Articoli dell'autore